La calligrafia cinese: un’arte complessa e affascinante

Calligrafia cinese foto di una mano che tiene un pennello e scrive in calligrafia cinese

La calligrafia cinese: un’arte complessa e affascinante

Tempo di lettura: 5 minuti

Il fascino della scrittura cinese è strettamente legato al suo complesso simbolismo. È tutt’altro che semplice conoscere a fondo i caratteri cinesi, i loro stili ed il modo di tracciarli correttamente su carta, sono necessari molta concentrazione e una buona dose di autocontrollo, per questa ragione la calligrafia cinese è considerata una forma di meditazione. Un’arte ed un patrimonio culturale dalle radici antiche che vale la pena conoscere un pochino meglio. Questo articolo è un primo approccio alle sue caratteristiche fondamentali.

La scrittura come espressione di una saggezza elitaria

In Cina la scrittura è stata considerata per millenni un simbolo di erudizione e saggezza perché appannaggio di soli intellettuali e funzionari imperiali. Gli imperatori stessi la studiavano fin da piccoli.
Ancora oggi richiede un lungo percorso di studi per essere appresa in modo approfondito, con la sua enorme varietà di caratteri ed i suoi diversi stili calligrafici.

La calligrafia cinese è entrata di diritto nella lista dei Patrimoni immateriali dell’umanità dell’Unesco nel 2009 per la sua rilevanza storica e culturale.

Il sistema grafico della scrittura cinese è un argomento complesso fin dalla sua definizione iniziale. Riferendosi ad esso si usa spesso parlare di un sistema basato sull’uso di ideogrammi, in realtà non è del tutto corretto. Gli ideogrammi indicano un segno che rappresenta un’idea, ma solo una parte dei caratteri cinesi (in cinese hanzi), è costituita da ideogrammi. Nel contesto di questa lingua, gli specialisti parlano di “logogrammi” perché i caratteri sono simboli che possono rappresentare parole o morfemi. Argomento piuttosto complicato da approfondire che lascio ai più esperti.

L’alfabeto nella lingua cinese

La lingua cinese NON ha un alfabeto. Il cinese è tutto incentrato sui caratteri che non vengono semplicemente accostati per formare le parole come si fa con le lettere del nostro alfabeto, perché questi caratteri in realtà sono loro stessi delle parole di senso compiuto. Ogni carattere è composto da una sillaba e la sillaba ha già di per sé un significato.
Un carattere preso singolarmente è una parola, ma parole composte possono essere formate da due o più caratteri messi insieme.

I 4 tesori del calligrafo

Gli strumenti fondamentali per scrivere sono definiti i “quattro tesori” del calligrafo:

  1. il PENNELLO con setole rigide o morbide ottenute da peli di cavallo, daino, tasso, volpe, capra o coniglio;
  2. l’INCHIOSTRO conservato in barrette e creato miscelando fuliggine di legno resinoso o olio vegetale (nerofumo) con colla animale e profumo;
  3. la PIETRA PER INCHIOSTRO su cui viene sciolto per renderlo pronto all’uso;
  4. la CARTA in fibre vegetali (canapa, bambù, paglia di riso o gelso).

I 5 stili della calligrafia cinese

La calligrafia cinese si distingue in 5 stili diversi:
sigillare, ufficiale (o degli scribi), regolare, corrente e d’erba (o corsivo o scrittura folle).

1. Sigillare

Lo stile sigillare è il più antico dei 5 e deriva da un adattamento in versione calligrafica dei caratteri arcaici, idonei ad essere incisi sul bronzo o sulla pietra. Già nel corso del primo millennio divenne puramente calligrafico tracciato con il pennello o inciso sui sigilli (da cui il suo nome attuale).

Oggi, tranne che nella realizzazione dei sigilli, questi caratteri sono scritti e non incisi come agli inizi: si parla dunque di un tratto che imita quello del passato. Le linee sono sottili ma di spessore costante, e le estremità terminano in modo netto. Ha un andamento curvilineo, gli angoli costituiscono un’eccezione. È il tipo di tratto che si ottiene con un pennarello a punta rotonda. La forma dei caratteri è abbastanza libera.

Si possono distinguere due tipi di caratteri sigillari: il grande sigillo ed il piccolo sigillo.

Calligrafia cinese foto esempio di stile "Sigillare grande"
Grande sigillo

Il grande sigillo è il più antico, irregolare e meno curato. Non si deve però credere che corrisponda ai caratteri arcaici, non sono la stessa cosa, il grande sigillo è il tipo di tratto più antico ancora utilizzato, ma non coincide con la più vecchia scrittura cinese. È studiato solo dagli storici e dagli studiosi della scrittura.

Calligrafia cinese foto esempio di stile "Sigillare piccolo"
Piccolo sigillo

Il piccolo sigillo ne è un perfezionamento ed è considerato uno stile solenne puramente calligrafico.

2. Ufficiale (o degli scribi)

Calligrafia cinese foto esempio di stile "Ufficiale" o "Degli scribi"
Ufficiale o “Degli scribi”

Con l’affermazione dell’importanza della scrittura e la sua diffusione in ambito amministrativo, apparve presto chiaro che i caratteri sigillari, essendo complessi e poco regolari, costituivano un problema, un freno alla rapidità di comprensione e di apprendimento della scrittura. A partire dal sigillare venne creato un stile più semplice da tracciare con vincoli grafici determinati da poter memorizzare e comprendere. La nascita dello stile ufficiale ha così contribuito allo sviluppo dell’apprendimento e della stesura dei documenti amministrativi. Per questo si attribuisce questo stile ai documenti ufficiali dei funzionari (o scribi).

A partire dal III secolo d.C., questo stile venne sostituito rapidamente da quello regolare. Ciò nonostante si continua ad utilizzarlo ancora, in calligrafia per dare alla composizione un andamento sentenzioso e maestoso. Si usa, oltre che in calligrafia, principalmente per slogan, citazioni illustri e titoli.

3. Regolare

Calligrafia cinese foto esempio di stile "Regolare"
Regolare

È considerato come un miglioramento ed una razionalizzazione ulteriore dello stile degli scribi. È una scrittura standardizzata nella struttura e nella tecnica del tratto. È nata dal bisogno di una scrittura semplice, il più leggibile possibile, molto regolare ecco il motivo del suo nome. Stilisticamente è caratterizzata dal rispetto dei vincoli del tratto, nessun carattere deborda dal quadrato immaginario in cui è contenuto. È lo stile regolare più vicino ai caratteri stampati, quindi il più stabile e quello nel quale si apprende attualmente il tratto dei caratteri e nel quale si scrive normalmente quando ci si impegna.

4. Corrente

Calligrafia cinese foto esempio di stile "Corrente"
Corrente

Questo stile di calligrafia è definito corrente perché è rapido (i caratteri “corrono”) ed abituale (“corrente”).
È una “deformazione” per semplificazione dello stile regolare, per questo motivo è il più utilizzato oggi per la scrittura manoscritta della vita quotidiana.

5. D’erba

Calligrafia cinese foto esempio di stile "Corsivo"
“D’erba” o corsivo

Il suo nome ha più interpretazioni:
– la prima riferita alla sua forma tipica: una scrittura agitata come l’erba nel vento;
– la seconda riferita al suo utilizzo: destinata ad usi effimeri, come la brutta copia.
Il tratto dei caratteri appare fortemente deformato ed è un tipo di scrittura interamente a sé stante, la cui lettura e la scrittura è riservate ai calligrafi e agli specialisti più colti.


Per avere un’idea della complessità della scrittura cinese, basta pensare che lo Zhonghua Zihai, il più grande dizionario cinese, pubblicato nel 1994, comprende oltre 85.000 caratteri diversi. In Cina la conoscenza di duemila caratteri costituisce la soglia minima dell’alfabetizzazione.
Per aiutare i calligrafi, ma anche chi studia i caratteri cinesi, esistono anche dizionari di stili, che riportano per ciascuno dei caratteri i cinque stili di calligrafia in cui può essere scritto (di fatto sei contando la grafia stampata, che può differire, anche se leggermente, dallo stile regolare).

Tanta stima verso chi studia il cinese, davvero, una lingua ed un sistema di scrittura veramente complessi, ma assolutamente molto affascinanti, nel loro stile, nel loro essere il riflesso di una cultura e di un approccio così distante dal nostro.


Se ti è piaciuto l'articolo puoi sostenermi offrendomi una cioccolata. 😋
Default image
Daiana Natalini
Travelblogger per passione, inguaribile sognatrice innamorata dei viaggi da sempre… Questo è il mio blog per avventurarci insieme tra le strade del mondo. Leggi qui se vuoi saperne di più.
Articles: 75
error: Il contenuto è protetto!